DAGLI ANTICHI GRECI ALLE NOSTRE RETROCONSOLE IL PASSO E' BREVE! Scopri come con consolearcade.it!

Retrogaming?
"Passione per i videogiochi del passato". Definizione asciutta! Andiamo indietro!

Videogiochi?
"Giochi elettronici che creano divertimento tramite interazione tra un'interfaccia operativa ed una visuale"

Arcade?
"Videogioco elettronico o elettromeccanico funzionante a gettoni o monete installato per lo più in ambienti pubblici o sale apposite. Anche detto COIN-OP (coin operated / funzionante a monete).

COIN-OP?
"Macchina o meccanismo che eroga un servizio mediante inserimento di moneta o gettoni"

E qui entrano in gioco i GRECI.

Più o meno nel 50 dopo Cristo c'era una fontana ad Alessandria. Gli abitanti erano troppo avidi della sua acqua che cominciava a scarseggiare di brutto. Specialmente per i riti sacri.



0_Eronejpeg Ed ecco il buon Erone di Alessandria che, pensa che ti ripensa, converte la fontana in un distributore di acqua a monete collegando alla fontana un meccanismo di sua invenzione.

E poi? Niente apparecchi a monete fino al tardo '800, quando precisamente nel 1883 l'inventore Percival Everett crea un distributore automatico di CARTOLINE POSTALI a Londra, nuova moda dei viaggiatori per fare invidia agli amici. Installate in stazioni e uffici postali in tutta la città, riscuotono un successo incredibile e danno il via al boom delle self-vending machines.
3_everittjpg


VENDERE, VENDERE, VENDERE! MA QUANDO SI GIOCA?


Le macchine automatiche però erano in sostanza dei distributori, di tabacco, di dolciumi, di riviste e giornali, ma non intrattenevano!

4_Macchinapng

All'improvviso, in locali e saloon iniziano a comparire macchine per testare la forza, per riprodurre scene meccaniche (spazzacamini, animali, personaggi che camminano in scenari sui generis) e che danno una PICCOLA SCOSSA ELETTRICA. E' il 1885, essere elettrizzati è un modo per divertirsi. Ma il bello deve ancora venire.

d38a7cd2-4ee6-11e4-8ea0-7b7da12a3143jpg

MUTO-CHE?

Mutoscope. 1886. Il cinema a portata di moneta. Privato, breve, riproducibile. Sexy. Inserisci la moneta, metti gli occhi sul visore e...spettacolo! Uno youtube d'altri tempi. Per un nichelino. Qualcuno ha mai sentito parlare di Nickelodeon?mutoscopejpg

IL PROIBIZIONISMO, BRUTTA STORIA

La A.B.T. Manufacturing company, magnate delle macchinette coin-op, è costretta a chiudere.
Gli "amusement parks", i parchi divertimento misti circo e macchinette, saltimbanchi e baracconi, sono banditi. Bar, saloon, sale di divertimento. Chiuse. Niente più gioco d'azzardo, niente più vincite in denaro. Solo divertimento e giochi d'abilità per "aggirare" le stringenti regole perbeniste.

GRANDE DEPRESSIONE, GRANDE DIVERTIMENTO - LA NASCITA DEI PINBALLS

Pochi soldi, tanto tempo libero, nessun lavoro. I giochi coin-op sono uno svago sociale, economici e fugaci, sollevano i morali senza alleggerire le tasche. Diventano luminosi, rumorosi, elettrici. Nascono i primi PINBALLS (flippers) grazie a Harry Williams , il resto è storia. Siamo attorno al 1930. Mancano due guerre e un po'di pace per arrivare ai Coin-Op come li conosciamo oggi (ieri?).

unnamedjpg


STUDENTI IMPUDENTI DIVERTENTI, INTELLIGENTI E PROMETTENTI
1971, Stanford University. Da un'idea degli anni 60 di Steve Russell, "Space Wars", un mero esercizio tecnoaccademico, alcuni studenti creano una loro versione chiamata Galaxy Game che spopola nei campus. L'anno dopo, Nolan Bushnell e Ted Dabney creano PONG. Due controller, una palla virtuale, un tennis semplice, coinvolgente, frenetico, con un High Score da battere.

Spacewar-PDP-1-20070512jpg

1200px-Signed_Pong_Cabinetjpg

1972. E'nata l'industria dei videogiochi.

A CASA, FUORI CASA, DI NUOVO A CASA

Console casalinghe poco potenti assicurano divertimento casalingo semplice ed economico, ma il vero divertimento è là fuori. Nascono le ARCADE ROOM, luoghi più o meno malfamati pieni di cabinet arcade, giochi fantastici, suoni e luci mirabolanti, immerse nella semioscurità, con tecniche da imparare, personaggi fantastici ed iconici, ipnotiche sessioni interminabili di gioco e monete che rotolano nelle fessure. C'è chi ci costruisce un locale intorno, a questi giochi.

coinop-arcadeoffroad-2jpg

Gli anni '80 e '90 vedono esplodere questo nuovo modo di aggregarsi, divertirsi, sfidarsi. La sfida è interna ed esterna. Le case produttrici sfornano nuovi giochi, nuove tecnologie, nuovi personaggi per accattivarsi sempre nuovo pubblico e creare esperienze più coinvolgenti ed appassionanti.

Cinema e letteratura si riversano in questo nuovo immaginifico elettromeccanico mondo virtuale ma non troppo, mentre i grandi produttori di console casalinghe e l'avvento della Madre RETE cercano di far rimanere seduti sul divano i giocatori.

consoles-800x491jpg
Costi di gestione e nuove tecnologie uccidono i coin-op che crollano come le torri a New York, le borse di tutto il mondo e le frontiere.

ANNI 10 - RETROGAMING E NOSTALGIA, POTENZA E CONOSCENZA

Non tutto è perduto. Le generazioni vecchie e nuove di giocatori possono rivivere le esperienze di arcade gaming classico grazie agli EMULATORI, software che ricreano l'architettura hardware dei macchinari d'epoca e, mediante estrazione del codice software (ROMS) e la sua compilazione, ecco rivivere alla perfezione epoche di giochi che sembravano perduti nelle nebbie dell'obsolescenza.


Nuove possibilità hardware e software creano schiere di programmatori, appassionati, utilizzatori che con una lacrimuccia e un pad in mano si cimentano nel gioco del loro cuore, o esplorano la vasta platea di titoli che magari per mancanza di tempo, monete o occasioni, non hanno potuto gustare nel bar sotto casa, alle giostre o nelle sale giochi delle località balneari.


Non sempre è semplice ed accessibile come esperienza.
Con le nostre retroconsole di consolearcade.it, giocare e riscoprire il passato sarà come abbeverarsi alla fontana di Erone ad Alessandria. Senza monete. Ma con tanto divertimento in tasca.

MENO MALE CHE C'E' CONSOLEARCADE.IT!

Dave_Roland_of_DR3_Photography_2jpg